Caldaie a legna pellet e biomasse

Caldaie a legna pellet e biomasse
Caldaie a legna pellet e biomasse

Caldaie a legna pellet e biomasse soluzioni ideali per il riscaldamento Agrisub.it

Disponibili diverse marche prezzi e potenze, richiedi un preventivo gratuito!

Prenota una consulenza con uno specialista prima di acquistare la tua caldaia Tel.0774 822844

Passare dal riscaldamento a gas al riscaldamento a biomasse potrebbe sembrare un ritorno al passato ma in realtà  non é così.

Vantaggi delle biomasse

Installare una caldaia a biomassa è infatti una scelta precisa a favore delle energie rinnovabili e dell’abbandono dei combustibili fossili, molto inquinanti per l’ambiente.
La grande differenza tra i due tipi di combustibile è che la biomassa è costituita da materiali di origine animale o vegetale che non hanno subito il processo di fossilizzazione.
Bruciare biomassa ha due grossi vantaggi rispetto ad utilizzare metano o gpl per il riscaldamento domestico e termosanitario:
– è meno inquinante perchè la quantità di anidride carbonica reimmessa nell’atmosfera, in seguito alla produzione di energia, è pari a quella assorbita dalle piante durante il ciclo vitale;
– è economicamente vantaggioso perchè, una volta ripagata la spesa iniziale, il prezzo del combustibile è decisamente più basso e non legato alla fluttuazione dei prezzi del petrolio.

Tipi di caldaie a biomasse

Esistono tre tipi di caldaie a biomassa, a seconda del combustibile utilizzato: caldaie a pellet, a pellet e chips (il cosiddetto cippato, cioè trucioli di legno derivanti da scarti di segherie o da potature) e caldaie a legna.
Molte caldaie sono comunque versatili cioè prevedono la combustione dei diversi tipi di biomassa, ad esempio un modello a chips e pellet può essere alimentato anche a legna o viceversa.
I diversi tipi di caldaie, indipendentemente dal tipo di combustibile utilizzato, hanno un range minimo e massimo di potenza termica generata. Sono quindi adatte a riscaldare sia l’ambiente domestico che aree più grandi, non residenziali.  Generalmente per l’uso residenziale si utilizzano impianti che generano fino a 50 KW di potenza.

Lo spazio disponibile

Un aspetto da tener presente quando si decide di installare un impianto di questo tipo è lo spazio necessario allo stoccaggio del combustibile.
Ad esempio, nel caso di caldaia a pellet, il contenitore per il caricamento automatico del pellet è più ingombrante della caldaia vera e propria. Una soluzione per ovviare a questo problema è sistemare il locale caldaia e il silo all’interno di un Bio container, con grande risparmio di spazio nell’edificio da riscaldare.
Una buona caldaia a pellet è caratterizzata da un alto rendimento, dovuto alla solidità ed alla disposizione degli elementi costruttivi, come lo scambiatore termico orizzontale, il caricamento automatico del combustibile e l’estrazione automatica della cenere.
In alcuni modelli, poi, è stata integrata la possibilità di combustione di cereali mediante regolazione elettronica della miscelazione del combustibile. Questa integrazione è particolarmente vantaggiosa per le aziende agricole che possono riutilizzare eventuali scarti di produzione.

Il cippato

Le caldaie a cippato sono una soluzione molto versatile che va bene in ogni tipo di ambiente, infatti possono tranquillamente produrre energia anche utilizzando pellet e ciocchi di legno. É bene sottolineare, però, che nel caso si decida di usare il solo cippato bisogna tenere presente che, a parità di energia generata, questo occupa un volume triplo rispetto al pellet. Di conseguenza necessita di uno spazio adeguato per lo stoccaggio.

La legna

Le caldaie a legna sono la soluzione ideale per chi cerca alto rendimento a fronte di basse spese di approvvigionamento di legna. Infatti il loro utilizzo è particolarmente indicato nelle zone di campagna e montagna. Queste caldaie  garantiscono un alto rendimento grazie all’elevata qualità dei materiali utilizzati. Corpo in acciaio e scambiatore di calore orizzontale a tubi di fumo per un efficace scambio termico.

La sicurezza

Tutte le caldaie a biomassa sono costruite con sistemi di sicurezza automatizzati e modulazione di fiamma mediante sistema elettronico con microprocessore per assicurare alto rendimento calorico, minore inquinamento e facile manutenzione.
Inoltre, la Legge di Stabilità 2015 prevede detrazioni del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica con installazione di impianti a biomassa.

Per un preventivo contattaci:

Nome:


Email:


Telefono:


Messaggio