Cucine a legna prezzi e offerte

Cucine a legna delle migliori marche classiche e moderne in ghisa o ceramica

Richiedi il prezzo aggiornato, abbiamo soluzioni per ogni esigenza.

Disponibili diverse marche, richiedi un preventivo gratuito.

Cucina a legna
Cucina a legna

La Cucina a legna

La cucina a legna, elemento di antica memoria. L’esigenza di cuocere i cibi e renderli gustosi, nacque nella preistoria e naturalmente, l’uomo si prodigò in tal senso per arrostire le carniI primi ambienti adibiti a cucina, nacquero ai tempi dei greci e dei romani con zone dedicate esclusivamente alla preparazione dei cibi.

Non si sa esattamente come nacque la cucina a legna nè chi fu il suo inventore visto che questo modo di preparare i cibi è comune ad ogni civiltà.
Tuttavia, sembra che la cucina a legna detta anche cucina economica o cucina della nonna, abbia fatto la sua prima apparizione ufficiale in Inghilterra verso la metà dell’800.

Ovviamente è stato il fuoco il vero fulcro di questa ‘invenzione’ che ha permesso a tante famiglie di riscaldarsi e di rendere i cibi saporiti.
Nonostante il vanto della realizzazione delle cucine a legno non sia da attribuire agli italiani, sembra proprio che sia stato il nostro paese a prediligere le cucine a legna fin da quando fu immesso sul mercato il primo elemento.

Sebbene l’utilizzo della cucina a legna risalga alla metà dell’800, questo bene prezioso non era di uso comune specialmente in quei nuclei familiari afflitti da condizioni economiche disagiate.

Molte massaie preferivano cucinare minestre e stufati in grossi pentoloni sapientemente ‘appesi’ sui ceppi scoppiettanti e dal fuoco vivo.
Il vero boom delle cucine a legna si ottenne nelll’immediato dopoguerra quando ci fu una capillare diffusione di questo elettrodomestico molto verosimigliante a quello moderno utilizzato ai giorni nostri.

In tale periodo, nacquero veri e propri ambienti domestici con zone destinate esclusivamente alla cottura dei cibi. Erano ambienti molto caldi ed accoglienti e tendenti alla convivialità visto che le cucine a legna servivano sia per riscaldare le abitazioni che per preparare le pietanze.

Come erano fatte le prime cucine a legna

Le antiche cucine a legna erano provviste di numerosi accessorie quasi come quelle odierne e le famiglie cominciarono ad utilizzarle con frequenza perché erano consapevoli che si poteva non solo cucinare ma anche riscaldare l’abitazione usando minore quantità di combustibile di un caminetto.

Venivano realizzate in ghisa ed acciaio e sulla superficie c’era una grande piastra dove appoggiare le pentole con gli alimenti.
Tuttavia, bisognava prestare estrema attenzione alla fiamma che spesso era troppo alta e non regolabile e c’era la possibilità di bruciare le pietanze. Da uno sportellino ubicato sotto la caldaia, si poteva estrarre un cassetto dove si depositava la cenere. In altri due vani provvisti di sportelli, si potevano conservare le vivande già pronte per tenerle in caldo.

Sulla piastra erano posizionati dei cerchi dove la pentola andava ad incastro. Tali cerchi si estraevano e si intercambiavano tramite un’asta in ferro. La canna fumaria era molto evidente ed era provvista di un pratico stendibiancheria dove si appoggiavano i panni umidi per terminare l’asciugatura.

La cucina a legna si è evoluta oggi è anche termocucina.
Oltre alla classica cucina a legna sempre più utilizzata e richiesta troviamo la termocucina.
Si tratta di una caldaia a tutti gli effetti infatti, non solo scalda l’abitazione ma produce acqua calda che attraverso l’impianto di riscaldamento raggiunge le stanze da bagno.
Inoltre, assolve alla funzione di cucina e di forno.

Oggi come allora, la termocucina è l’imput per riunire tutti i familiari attorno alla tavola ed è stata impreziosita di elementi di pregio come le cappe decorate.
La moderna tecnologia e le tecniche di ultima generazione permettono a queste cucine di rispettare un’antica tradizione ma con un rendimento migliore.
Le loro linee spesso sono minimali ma garantiscono un comfort ineccepibile e delle prestazioni efficienti ed affidabili.

Anche oggi la cottura avviene direttamente a contatto con la fiamma che però è regolabile e non si bruciano pentole e pietanze. La canna fumaria non è appariscente come quella di una volta ma è esterna all’abitazione. Anche le termocucine attuali sono realizzate in ghisa e materiali refrattari.

Guarda i nostri video

Per un preventivo ed un sopralluogo gratuito contattaci:

Nome:


Email:


Telefono:


Messaggio